La Riserva

Aironi guardabuoi (Bubulcus ibis) al tramonto – agosto 2021
Stagno Bertero – gennaio 2021

La Riserva naturale di Crava Morozzo, istituita dalla Regione Piemonte nel 1987, è uno dei più importanti ambienti umidi del Piemonte meridionale tutelato già dal 1979 come Oasi della LIPU; occupa in massima parte i terrazzamenti prodotti dal torrente Pesio, che scaturisce durante il periodo primaverile con una spettacolare cascata originata dall’imponente sistema carsico nel massiccio del Marguareis.

La Riserva naturale comprende due bacini artificiali, comunemente definiti laghi di Crava e di Morozzo, ed alcuni stagni di diversa profondità, realizzati nel corso degli anni per favorire la biodiversità dell’area.

La ricchezza dei diversi ambienti umidi ha favorito l’insediamento di numerose specie avifaunistiche, tanto che sono censite circa centocinquanta specie di uccelli di cui una sessantina nidificanti.

La vera natura è molto più vicina di quanto si possa immaginare.

SCOPRI DI PIU’ SUL TERRITORIO CHE CI OSPITA http://www.cravamorozzo.areeprotettealpimarittime.it//

Il percorso naturalistico, costeggia per un tratto il torrente Pesio, compiendo successivamente una deviazione verso il lago di Crava; ritornando sui propri passi supera un canale, attraverso un caratteristico ponticello in legno, e risale fino a raggiungere la pista ciclabile. Questa si sviluppa per 3 Km, scendendo dall’abitato di Crava per risalire a Morozzo. Proseguendo lungo il percorso naturalistico, si raggiunge il centro visita, dal quale dipartono gli itinerari verso i numerosi punti di osservazione e il capanno sommerso.

Segui la pagina della Riserva Naturale di Crava-Morozzo – “Perle di Biodiversità” https://www.facebook.com/riservanaturaledicravamorozzo

La Foresteria dell’Oasi – p.iva 03552980041